Skip Ribbon Commands
Skip to main content
Navigate Up
Sign In

Benvenuti sul sito web dell’Eurojust

​Questa pagina contiene una presentazione generale sull’Eurojust, oltre a collegamenti a tutti i documenti disponibii in italiano. Per ulteriori informazioni, consultare la versione inglese del sito, oppure contattare Eurojust.

L’unita’ di cooperazione Eurojust è stata istituita con decisione 2002/187/GAI del Consiglio modificata dalla decisione 2009/426/GAI del Consiglio, del 16 dicembre 2008.

Il compito di Eurojust è essenzialmente quello di potenziare l'efficienza dell’azione delle autorità nazionali impegnate nella lotta contro gravi forme di criminalità organizzata e transnazionale, nell’ottica di favorire un rapido ed efficace perseguimento degli autori dei reati. Eurojust si propone come centro specializzato a livello giudiziario e interlocutore principale nell’adozione di misure efficaci contro la criminalità organizzata transnazionale all’interno dell'Unione europea.

Eurojust è un organismo istituito nel 2002 per sostenere e rafforzare il coordinamento e la cooperazione tra autorità nazionali nella lotta contro le forme gravi di criminalità transnazionale che interessano l'Unione europea.

Ciascuno dei 27 Stati membri designa un proprio rappresentante presso Eurojust, la cui sede si trova all'Aia. Tali rappresentanti possono essere pubblici ministeri, giudici o funzionari di polizia con pari prerogative.

I membri nazionali svolgono le attività necessarie per il conseguimento degli obiettivi di Eurojust, ossia assistere le autorità nazionali in ogni fase delle indagini e dell’esercizio dell’azione penale. Risolvono, inoltre, questioni giuridiche e problemi pratici derivanti dalle differenze tra i sistemi giuridici degli Stati membri.

I membri nazionali si possono avvalere del supporto di sostituti, assistenti o di esperti distaccati. Nel caso in cui Eurojust abbia concluso un accordo di cooperazione con uno Stato terzo, presso l'organismo possono operare i Magistrati di collegamento provenienti da tale Stato. Attualmente sono distaccati presso Eurojust Magistrati di collegamento provenienti dalla Croazia, dalla Norvegia e dagli Stati Uniti. Per converso Eurojust, grazie a recenti interventi normativi dell'UE, ha acquisito la facoltà di inviare Magistrati di collegamento in Stati terzi.

Eurojust ospita inoltre i segretariati della Rete giudiziaria europea, della rete di punti di contatto in materia di genocidio, di crimini contro l'umanità e di crimini di guerra, nonché della rete delle Squadre investigative comuni.

Eurojust si avvale del lavoro di uno staff composto da circa 200 persone che assicurano risposte rapide alle richieste di assistenza da parte delle autorità nazionali e degli organismi dell'Unione.

COSA FA EUROJUST

Eurojust tratta circa 1 400 casi all'anno e  tiene annualmente  intorno a 140 riunioni di coordinamento. Tali riunioni coinvolgono le autorità giudiziarie e investigative provenienti dagli Stati membri e, eventualmente, da Stati terzi.  Nel corso delle riunioni si risolvono problemi relativi all'attività operativa e si elaborano piani d'azione quali perquisizioni e arresti simultanei. 

Le riunioni di coordinamento si concentrano su fattispecie di reato individuate come prioritarie dal Consiglio dell'Unione europea: terrorismo, traffico di stupefacenti, tratta di esseri umani, frode, corruzione, criminalità informatica, riciclaggio di denaro e altri reati connessi alla presenza di organizzazioni criminali in vari settori dell'economia.

Eurojust dispone di un certo numero di funzioni e poteri elencati nella decisione Eurojust. Tra questi, risponde alle richieste di assistenza giudiziaria provenienti dalle autorità nazionali competenti e può chiedere agli Stati membri di avviare indagini o esercitare l’azione penale con riferimento a  specifici fatti.

Può inoltre aiutare a prevenire conflitti di giurisdizione ove più di un'autorità nazionale abbia la facoltà di avviare un'indagine o esercitare l'azione penale. Eurojust agevola l'esecuzione degli strumenti internazionali di cooperazione giudiziaria, tra i quali il mandato d'arresto europeo. Fornisce, inoltre, il finanziamento e il supporto per istituire e rendere operative le Squadre investigative comuni.

I PARTNER DI EUROJUST

Il lavoro di Eurojust si basa sulla stretta collaborazione con i suoi partner. Si tratta sia di autorità nazionali sia di organismi dell'Unione europea, quali la Rete giudiziaria europea, Europol, l'OLAF (nei casi di reati a danno degli interessi finanziari dell'Unione europea), Frontex, Sitcen, CEPOL, la Rete europea di formazione giudiziaria e naturalmente ogni altro organismo competente in virtù delle disposizioni adottate nel quadro dei trattati.

Eurojust agisce per assicurare lo sviluppo di partenariati (nei quali lo scambio di informazioni tra autorità competenti è un elemento centrale) nell'ambito della lotta alla criminalità transnazionale onde ottenere livelli elevati di coordinamento e collaborazione volti a garantire uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia per tutti i cittadini dell'Unione europea.

DOCUMENTI

Relazione annuale dell’Eurojust

Quadro giuridico

Autorità di controllo comune dell’Eurojust